Bentornati alla rubrica di Eta Beta.
La scorsa volta abbiamo parlato di come si struttura una campagna AdWords in generale, adesso andiamo a vedere nel dettaglio la piattaforma, per comprenderne a pieno le capacità e sfruttarle a nostro vantaggio nel modo migliore.

web marketing banner

 

AdWords viene spesso associato unicamente ad annunci pubblicitari che girano sul web attivati da una ricerca per keywords. Questo accostamento non è poi così sbagliato, ma le potenzialità che ci mette a disposizione sono ben più estese, comprendendo anche siti web che offrono spazi pubblicitari agli advertiser.

Le vie che ci vengono messe a disposizione sono due: Rete di ricerca e Rete display 

Rete di Ricerca

L’utente cerca e Google restituisce annunci relativi alle keywords utilizzate dall’utente. Le opportunità che la rete di ricerca offre sono:

  • Ricerca Google
  • Shopping
  • Maps
  • Google immagini
  • Gruppi e siti di ricerca che collaborano con Google in qualità di partner per la ricerca

Tutti questi siti si caratterizzano per il fatto che è l’utente ad effettuare una ricerca.
Gli annunci pubblicitari vengono scelti dall’algoritmo di AdWords in funzione delle chiavi di ricerca inserite dall’utente. Gli annunci saranno scelti in relazione alla pertinenza con le parole chiave associate dall’inserzionista.

google adwords

 

Rete Display

La Rete Display include una raccolta di siti Google come YouTube, Gmail, Google Finanza e Blogger oltre che siti web terzi che collaborano con Google come ad esempio blog e forum. In questa modalità gli annunci non saranno attivati da una ricerca fatta dall’utente, ma AdWords individuerà l’annuncio in base alla pertinenza con il contenuto della pagina visualizzata.
Facciamo un esempio:
Ipotizziamo di essere rivenditori di biciclette. Il nostro obiettivo è quello di vendere le nuove mountain bike che ci sono arrivate. Creiamo quindi gli annunci relativi al prodotto che vogliamo sponsorizzare,i quali appariranno in siti, forum o blog che parlano di ciclismo.

Quindi cosa scelgo tra Rete di Ricerca e Rete Display?

La proposta che Google AdWords ci fa al momento della creazione della campagna è quella di attivare entrambi i canali, mossa saggia secondo voi? Non c’è una risposta esatta nel marketing! La scelta dovrà essere fatta in funzione di quello che vogliamo fare!

Cerchiamo di fare chiarezza tramite questo esempio:
Siamo una start up e vogliamo pubblicizzare un prodotto o un servizio innovativo: riscontrando un basso volume di ricerca di conseguenza non riusciremo a far attivare i nostri annunci. Pertanto, cosa ci conviene fare? Prima di tutto effettuiamo una piccola analisi sulla quantità di ricerche fatte in relazione al nostro prodotto o servizio e, se i risultati saranno bassi o addirittura inesistenti, la cosa migliore sarà scegliere la Rete Display collegandoci per interessi degli utenti e non per keywords.

Al contrario invece quando il nostro prodotto o servizio ha un alto volume di ricerca, la scelta migliore sarà la Rete di Ricerca.

 

Conclusioni:

Rete di ricerca: andare incontro all’utente, soddisfare un desiderio già esistente. 
Rete Display: Farsi conoscere dagli utenti, far nascere il desiderio di quel prodotto o servizio.

Siamo giunti alla fine della seconda rubrica dedicata alla scoperta di Adwords; non mancare al prossimo appuntamento.

 

Hai ancora dei dubbi riguardo AdWords o vuoi affidarti a degli esperti per creare e gestire le tue campagne? Contattaci! Richiedi subito la tua consulenza gratuita.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

Puoi anche usare HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>